Immersioni Raja Ampat, le isole magiche dell’Indonesia

L’Indonesia è un paese “strano”, frammentato in una miriade di isole grandi e piccole, alcune di queste bellissime, ad esempio per le immersioni Raja Ampat. Un autentico paradiso per chi vuole godersi il bel mare e luoghi incantati, non di meno per chi vuole esplorare i fondali di queste acque. Il mare è l’espressione più autentica di come la natura sia irripetibile nel modellare a creare forme e paesaggi. Qui, il mare è solcato da migliaia di isole, per la precisione tra grandi e piccole sono 17.508, una vita non basta per vederle tutte.

Alcune tra le più belle sono agglomerate a Raja Ampat, un grappolo di isolotti che sembrano funghi in mezzo al mare. Acque limpide e chiare, fondali strepitosi ricchi di flora e fauna a perdita d’occhio, un vero tempio per i subacquei di tutto il mondo. Fare immersioni a Raja Ampat è un’esperienza unica, incredibile e indimenticabile, migliaia sono i sub che ogni anno si immergono in queste acque, molti ritornano periodicamente.

Un vero angolo di mare protetto

Essendo la prima fonte di reddito per gli abitanti di queste località remote, sono anche i primi a prendersi cura del mare. Ed è sbalorditivo come questi luoghi siano puliti e incontaminati malgrado il grande flusso turistico che ogni anno si riversa in queste isole.

L’Indonesia è un mondo a parte, qualcosa che ci ricorda molto l’eden, dove tutto è ben conservato e curato con metodica precisione. Il mare sembra un acquario a cielo aperto, affollato da pesci di ogni colore, forma e dimensione, poi dopo un’immersione ci si può cullare sulla bianca sabbia delle spiagge a perdita d’occhio.

Immersioni che ne valgono almeno tre

Probabilmente una volta visti questi luoghi si avrà l’impressione di aver già visto tutto, questa è la potenza delle emozioni che suscita. Le immersioni a Raja Ampat rimarranno per sempre nei ricordi, difficile dimenticare tanta bellezza tale da sembrare surreale.

Decisamente fuori mano ma sicuramente da visitare almeno una volta nella vita, specie per chi pratica la subacquea, questo “trofeo” non può mancare. Le fotocamere in queste isole avranno di che lavorare, la bellezza va catturata a futura memoria!